Mauro Panzarola

CDN: tutto quello che c’è da sapere, o quasi!

WordPress

Servizi

Hosting WordPress Manager

Con il mio Servizio di Hosting WordPress Manager faccio funzionare il tuo Sito Web in WordPress correttamente, senza interruzioni, in modo sicuro, con prestazioni elevate.

CDN: tutto quello che c’è da sapere, o quasi, per rendere la sua installazione WordPress più affidabile, performante e sicura.

 

Che cos’è una CDN?

La Content Delivery Network (CDN) è una rete per la consegna di contenuti che fa riferimento ad un gruppo di Server i quali sono distribuiti geograficamente in modo tale da fornire rapidamente i contenuti stessi via Internet.

Una CDN consente il rapido trasferimento di risorse necessarie per il caricamento di contenuti Internet, tra cui pagine HTML, file javascript, fogli di stile, immagini e video.

La popolarità dei servizi CDN continua a crescere e oggi la maggior parte del traffico web viene fornita tramite CDN, incluso il traffico proveniente da siti importanti come Facebook, Netflix e Amazon.

Una CDN correttamente configurata può anche aiutare a proteggere i siti Web da alcuni attacchi malevoli comuni, come gli attacchi Distributed Denial of Service (DDOS).

 

CDN e Hosting sono la stessa cosa?

Mentre una CDN non ospita contenuti e non può sostituire la necessità di un adeguato hosting Web, aiuta a memorizzare nella cache i contenuti ai margini della rete, migliorando le prestazioni del sito Web.

Molti siti Web hanno difficoltà a soddisfare le loro esigenze di prestazioni con i servizi di hosting tradizionali, motivo per cui optano per le CDN.

Utilizzando la memorizzazione nella cache per ridurre la larghezza di banda dell’hosting, aiutare a prevenire interruzioni del servizio e migliorare la sicurezza, le CDN sono una scelta popolare per alleviare alcuni dei principali punti deboli del web hosting tradizionale.

 

Quali sono i benefici d’usare una CDN?

Sebbene i vantaggi dell’utilizzo di una rete CDN variano in base alle dimensioni e alle esigenze di ognuno, i vantaggi principali per la maggior parte degli Utenti possono essere suddivisi in 4 diversi componenti:

 

1. Miglioramento dei tempi di caricamento del sito Web

Distribuendo il contenuto più vicino ai visitatori del sito Web utilizzando un server CDN nelle vicinanze (tra le altre ottimizzazioni), i visitatori ottengono tempi di caricamento della pagina più rapidi.

Poiché i visitatori sono più propensi a fare clic lontano da un sito a caricamento lento, una rete CDN può ridurre la frequenza di rimbalzo e aumentare il tempo che le persone trascorrono sul sito.

In altre parole, un sito Web più veloce significa che più visitatori rimarranno e resteranno in giro più a lungo.

 

2. Riduzione dei costi della larghezza di banda

I costi di consumo della larghezza di banda per l’hosting di siti Web sono una spesa primaria per i siti Web.

Attraverso la memorizzazione nella cache e altre ottimizzazioni, le CDN sono in grado di ridurre la quantità di dati che un server di origine deve fornire, riducendo così i costi di hosting per i proprietari di siti Web.

 

3. Aumentare la disponibilità e la ridondanza dei contenuti

Grandi quantità di traffico o guasti hardware possono interrompere la normale funzione del sito Web.

Grazie alla loro natura distribuita, un CDN può gestire più traffico e resistere meglio ai guasti hardware rispetto a molti server di origine.

 

4. Miglioramento della sicurezza del sito Web

Una CDN può migliorare la sicurezza fornendo mitigazione DDoS, miglioramenti ai certificati di sicurezza e altre ottimizzazioni.

 

Come funziona un CDN?

Alla base, una CDN è una rete di server collegati con l’obiettivo di fornire contenuti nel modo più rapido, economico, affidabile e sicuro possibile.

Al fine di migliorare la velocità e la connettività, una rete CDN posizionerà i server nei punti di scambio tra reti diverse.

Questi punti di scambio Internet (IXP – Internet Exchange Point) sono le posizioni principali in cui diversi provider Internet si connettono al fine di fornire reciprocamente l’accesso al traffico proveniente dalle loro diverse reti.

Avendo una connessione a queste posizioni ad alta velocità e altamente interconnesse, un fornitore di CDN è in grado di ridurre costi e tempi di transito nella consegna di dati ad alta velocità.

 

Cosa propone PDPK riguardo la CDN?

PDPK propone la gestione per suo conto della CDN tramite Cloudflare.

Una volta iscritto al nostro Servizio Hosting WordPress Manager, provvederemo ad attivare e gestire per suo conto la rete di Content Delivery Network proposta dalla piattaforma cloud americana.

Non avendo la possibilità di creare differenti ruoli per accedere al nostro Account, non concediamo l’accesso al nostro Pannello di Controllo su Cloudflare.

 

Come funziona Cloudflare?

Cloudflare è una rete di Data Center situata tra il suo Server ed il resto di Internet.

Come Utente PDPK, i contenuti Web della sua installazione WordPress “abiteranno” sul container isolato di Kinsta – Hosting WordPress Gestito su Google Cloud Platform, che in questo caso chiamo Server di origine.

I visitatori che desiderano visitare le Pagine Web del suo Sito Web, collegandosi da un Browser, invece d’andare al Server di Origine, saranno indirizzati verso la rete Cloudflare.

Cloudflare può quindi fornire ai visitatori contenuti Web statici memorizzati nella Cache e schermare i visitatori per assicurarsi che siano visitatori reali e non traffico proveniente da un attacco, bot dannosi o altre cose cattive.

Grazie alla rete globale di Data Center proposta da Cloudflare, i contenuti Web vengono forniti al visitatore molto velocemente, indipendentemente dalla distanza tra il suo Server d’origine ed il visualizzatore.

 

Che cos’è il contenuto statico e perché dovrei memorizzarlo nella cache?

Il contenuto statico è in realtà qualsiasi cosa su una Pagina Web che non cambia molto spesso.

Javascript, framing CSS, immagini sono tutti ottimi esempi in quanto in genere non cambiano da visitatore a visitatore.

Il vantaggio di averlo memorizzato nella cache e memorizzato nella cache in tutto il mondo è che le prestazioni di caricamento del suo Sito Web sono notevolmente migliori.

In media, i Siti Web su Cloudflare si caricano due volte più velocemente e poiché quel traffico non proviene dal Server d’origine, Cloudflare può risparmiare il 65% della larghezza di banda.

 

Quali sono le migliori alternative a Cloudflare?

A seguire l’elenco delle migliori alternative a Cloudflare del marcato attualmente proposte in ordine alfabetico:

#CDN
1Akamai
2Amazon CloudFront
3CDN77
4Fastly
5KeyCDN
6StackPath

 

Testo Copyright © PDPK di Mauro Panzarola. Ogni sua riproduzione è vietata. Tutti i Diritti sono Riservati.

Hai bisogno d’aiuto con WordPress?

Chi ha letto questo Articolo ha letto anche…

0 Commenti

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contatti

Posso essere d’aiuto?

Contattami per tutte informazioni ed esigenze. Anche per un semplice saluto, non esitare ad inviare il tuo Messaggio! 

 

Share This