Ortler Bike Marathon: Urs Huber e Esther Suss i vincitori 2019

Articolo aggiornato
Questo Articolo è stato aggiornato il 02 Giugno 2019.

Ortler Bike Marathon: Urs Huber e Esther Suss i vincitori della 5° Edizione disputatasi il 01 Giugno 2019. Appunti di Mauro Panzarola.


La Ortler Bike Marathon debutta sugli sterrati altoatesini dell’Alta Val Venosta nel 2015.

La granfondo porta i bikers a scoprire gli sterrati ai piedi dell’Ortles e un territorio ricco di testimonianze storiche e bellezze naturali come la cittadina medievale di Glorenza, l’abbazia di Monte Maria, il Parco Nazionale dello Stelvio o i laghi di Resia e San Valentino.

Gli organizzatori propongono due percorsi, con partenza e arrivo da Glorenza, che si adattano a ogni tipo di biker: il “classic” misura 51 km e presenta un dislivello di 1600 metri, mentre il “marathon” è caratterizzato da una distanza di 90 km e da ben 3000 metri di dislivello.

Cinque anni di successi e di campioni

Tra poche settimane la Ortler Bike Marathon del 1° giugno festeggerà la propria quinta edizione, ed è giunto il momento dei bilanci per una competizione giovane, ma nei confronti della quale fin da subito gli applausi sono stati scroscianti. Quando la prima edizione partì – come tutti gli esordi – fu un’incognita, ma erano in molti a sperare che le cose andassero per il meglio, d’altronde i punti a favore erano molteplici: ottimo numero di iscritti “al buio”, scenari paesaggistici e attrazioni lungo i percorsi da far invidia, e uno staff volenteroso e capace, tutti tasselli che, una volta uniti, portarono ad una rapida escalation della manifestazione venostana.

E nel 2015 il belga Roel Paulissen e la lituana Katazina Sosna, due nomi da subito prestigiosi, trionfarono nel percorso “marathon” di 90 km e 3000 metri di dislivello.

Paulissen, già due volte campione del mondo marathon, si impose in volata sul bresciano Juri Ragnoli e sul russo Alexey Medvedev, mentre la trentina Lorenza Menapace e l’altoatesino Moritz Plaikner tagliarono per primi il traguardo dell’itinerario “classic” di 51 km e 1600 metri di dislivello.

Tracciati che nel tempo sono rimasti immutati nella sostanza, con solo qualche imperfezione limata, a dimostrazione di come il ‘lancio’ fosse già stato ottimamente calcolato.

La Ortler Bike Marathon, in particolare con il percorso più breve, permette di attirare anche centinaia di semplici appassionati, a divertirsi in sella e a godersi il clima di festa che caratterizza la manifestazione.

Esordire bene non è facile, ripetersi lo è ancor meno ed è per questo che la seconda edizione della Ortler Bike Marathon fece entrare la gara di Glorenza fra gli eventi più gettonati nel panorama nazionale e internazionale delle ruote grasse.

Roel Paulissen concesse il bis, con la tedesca Birgitt Hühnlein a fare man bassa tra le donne, mentre nel corto si imposero due altoatesini, il veterano Johann Pallhuber e Ulrike Nischler di Velturno.

La terza edizione segnò il ‘passaggio di consegne’ tra il belga Paulissen e Juri Ragnoli, il quale giunse al traguardo in solitaria, dopo una prova leggendaria che fece il pari con quella di Esther Süss, campionessa del mondo nel 2010 e d’Europa nel 2008, da allora mai più fermatasi e pronta anche quest’anno a salire sul trono della Ortler Bike Marathon.

Johannes Schweiggl e Jana Zieschank i migliori del classic.

Bis per Ragnoli e Süss nella passata edizione, mentre i campioni “classic” furono l’altoatesino Klaus Fontana e la svizzera Michèle Wittlin.

Il parterre si presenta agguerrito anche quest’anno, e a battagliare per il titolo – oltre ad Esther Süss – vi saranno anche Konny Looser, Marc Stutzmann, Hansueli Stauffer, Franz Hofer e Oliver Zurbrügg, Leonardo Paez e Maria Cristina Nisi. Iscrizioni ad 80 euro comprensive di borsone sportivo, o a 65 euro senza pacco gara, entro il 28 maggio.

4° Edizione 2018: Ragnoli e Suss dominano la regina della MTB.

Come sedersi a teatro, godersi l’opera ed uscire tra gli applausi.

Quella dell’annata 2018 fu la quarta edizione della Ortler Bike Marathon, e in Val Venosta i superbikers hanno combattuto lungo i percorsi marathon di 86 km e 2620 metri di dislivello e classic di 51 km e 1600 metri di dislivello, sfidandosi fra i boschi, i laghi e le meravigliose attrazioni che solo questa terra è in grado di regalare.

I numerosi spettatori si sono così potuti godere una giornata rilassante baciata da uno splendido sole, ormai il marchio di fabbrica della Ortler Bike Marathon, ed un finale al cardiopalma che ha premiato, sul rinnovato scenario d’arrivo della manifestazione, il campione italiano Juri Ragnoli (3h34’43’’), capace di bruciare proprio sulla linea del traguardo l’altro superlativo bresciano, ma vicentino d’adozione, Daniele Mensi (3h34’50’’). Terzo lo svizzero dall’importante palmarès internazionale Urs Huber (3h37’04’’).

Al femminile Esther Süss (4h17’44’’) si ripete dopo il successo dell’edizione precedente, senza lasciar scampo a Rebecca Robisch (4h27’52’’) e Janine Schneider (4h35’26’’). Per quanto riguarda la contesa classic, “gloria” per l’idolo di casa Klaus Fontana (2h01’10’’), 45 anni ma è come se la sua età biologica ne calcolasse venti in meno, bravo a mettersi alle spalle l’altro altoatesino Johannes Schweiggl (2h02’50’’).

Terzo sul traguardo il veneziano Tiziano Carraro (2h03’01’’), partito da Venezia alle due di notte per arrivare tre ore più tardi in Val Venosta, davvero quando la passione non ha confini.

Fra le donne classic applausi a scena aperta per la svizzera Michèle Wittlin (2:23:18), davanti all’altoatesina Eva Maria Gatscher (2:23:43) e all’altra atleta elvetica Tanja Blickenstorfer (2:33:12); gli svizzeri sono giunti in massa nella bomboniera dell’Alto Adige e hanno fatto ‘man bassa’, davvero ad un passo dal loro confine.

Abbigliamento ufficiale

Al sito web della manifestazione i bikers potranno trovare ed acquistare l’abbigliamento completo degli ultimi anni per donne, uomini e bambini, tra maglie tecniche, manicotti, salopette e bandana estiva.

La maglietta ufficiale 2019 è messa a disposizione dalla ditta Bicycle Line SA.

Ortler Bike Marathon - Abbigliamento ufficiale 2019

Ortler Bike Marathon – Abbigliamento ufficiale 2019

Albo d’Oro


2019

  • Suss Esther
  • Urs Huber

2018

  • Suss Esther
  • Juri Ragnoli

2017

  • Suss Esther
  • Juri Ragnoli

2016

  • Birgitt Huhnlein
  • Tony Paulissen

2015

  • Katazina Sosna
  • Tony Paulissen

Classifiche


2019 – 5° Edizione

Percorso Marathon 90 Km – Uomini

  1. Urs Huber (Team Bulls);
  2. Paez Leon Hector Leonardo (Giant Liv Polimedical);
  3. Arias Cuervo Diego Alfonso (Giant Liv Polimedical).

Percorso Marathon 90 Km – Donne

  1. Esther Süss (Cube);
  2. Schneider Janine (VC Hohentwiel Singen/ German T);
  3. Adrian Vera (RE/MAX Cycling Team).

Percorso Classic 51 Km – Uomini

  1. Schwaiger Dominik (Team Rocklube);
  2. Mayer Wolfgang (Wilier/Force Germany);
  3. Camenzind Livio (Vc Ibach/ Velokeller.ch).

Percorso Classic 51 Km – Donne

  1. Lehmann Alexandra (Tri Team Steffisburg);
  2. Strimer Letizia (Nationalpark Bike-Marathon Team);
  3. Ilmer Marina (ARSV Vinschgau).

2018 – 4° Edizione

Percorso Marathon 90 Km – Uomini

  1. Juri Ragnoli (Scott Racing Team);
  2. Daniele Mensi (Soudal Leecougan MTB Racing);
  3. Urs Huber (Team Bulls).

Percorso Marathon 90 Km – Donne

  1. Esther Süss (Team Bikerich/Rc Gränichen);
  2. Rebecca Robisch (Wilier/Force Germany);
  3. Janine Schneider (Cube Bikes).

Percorso Classic 51 Km – Uomini

  1. Klaus Fontana (Torpado Südtirol MTB);
  2. Johannes Schweiggl (Cannondale Rh Racing);
  3. Tiziano Carraro (ASD GS Porto Viro).

Percorso Classic 51 Km – Donne

  1. Michèle Wittlin (Bike Club Olten);
  2. Eva Maria Gatscher (Bike Club Olten);
  3. Tanja Blickenstorfer (Zweiradsport Staub Hirzel).

2017 – 3° Edizione

Percorso Marathon 90 Km – Uomini

  1. Juri Ragnoli (Scott Racing Team);
  2. Johnny Cattaneo (Wilier Force Squadra Corse);
  3. Tony Paulissen (Cannondale RH Racing).

Percorso Marathon 90 Km – Donne

  1. Esther Süss (Team Bikerich/Rc Gränichen);
  2. Mara Fumagalli (Polimedical FRM);
  3. Katazina Sosna (Torpado-Südtirol International MTB Pro).

Percorso Classic 51 Km – Uomini

  1. Johannes Schweiggl (Cannondale Rh Racing);
  2. Marco Rosati (Team Todesco).
  3. Fadri Barandun (Team Bernina Sport).

Percorso Classic 51 Km – Donne

  1. Jana Zieschank (RSC Auto Brosch Kempten);
  2. Sarah Marquart (Nauracer Langenau);
  3. Veronika Weiss.

2016 – 2° Edizione

Percorso Marathon 90 Km – Uomini

  1. Tony Paulissen (Torpado Factory Team);
  2. Mattia Longa (Cannondale Rh-Racing);
  3. Klaus Fontana (Torpado Factory Team).

Percorso Marathon 90 Km – Donne

  1. Birgitt Hühnlein (Rc Allgäu/Diagnostikzentrum Kempten);
  2. Elisabeth Steger (Die-Trainingsbegleitung.Com);
  3. Katja Walz (Medsport.Eu).

Percorso Classic 51 Km – Uomini

  1. Johann Pallhuber (Cannondale Rh Racing);
  2. Johannes Schweiggl (Cannondale Rh Racing).
  3. Daniel Kiebacher.

Percorso Classic 51 Km – Donne

  1. Ulrike Nischler (Olmbiker);
  2. Carina Weidler (Rc Pfälzerwald);
  3. Andrea Tasser (Wild Born Biker/ Braunwirt).

2015 – 1° Edizione

Percorso Marathon 90 Km – Uomini

  1. Tony Paulissen (Torpado Factory Team);
  2. Juri Ragnoli (Scott Racing Team);
  3. Alexey Medvedev (Polimedical ASD).

Percorso Marathon 90 Km – Donne

  1. Katazina Sosna (Torpado Factory Team);
  2. Daniela Veronesi (Torpado Factory Team);
  3. Elena Gaddoni (Scapin Soudal Pro Racing Team).

Percorso Classic 51 Km – Uomini

  1. Moritz Plaikner (ASC Olang);
  2. Klaus Rechenmacher (ASV Kortsch Raiffeisen).
  3. Freddi Wallnöfer (ARSV Vinschgau).

Percorso Classic 51 Km – Donne

  1. Lorenza Menapace (Focus Xc Italy Team);
  2. Barbara Abler (SC Ainring);
  3. Elzenbaumer Tamara.

Ortler Bike Marathon - Podio Men Marathon 2018

Ortler Bike Marathon – Podio Men Marathon 2018

Green Event

Ortler Bike Marathon si fregia del marchio di “green event”, poiché pone grande attenzione nei confronti della sostenibilità.

Gli aspetti fondamentali sono l’utilizzo di prodotti ecologici, l’efficienza energetica, la gestione dei rifiuti, la ricaduta del valore aggiunto sul territorio e la responsabilità sociale.

Una certificazione ottenuta grazie ad alcuni criteri rispettati in merito a risorse, rifiuti, mobilità, ristorazione, energia, comunicazione e rumore.

Informazioni


Gara Nazionale XCM – XCP

ASV Ortler Bike Marathon

http://www.ortler-bikemarathon.it/it/

PDPK - Newsletters

Ha bisogno di uno Speaker?

Ciao, sono Mauro Panzarola, Speaker sportivo multilingue (Francese ed Inglese) dal 2009 specializzato in Ciclismo Fuoristrada.

A sua disposizione per la riuscita del suo Evento, tutta la mia esperienza accumulata in oltre 100 Eventi nelle seguenti Discipline Sportive: BMX Racing e Mountain Bike.

Calendario

Intervista a Markus Prieth

Markus Prieth è l’addetto internet, social media e iscrizioni della Ortler Bike Marathon, parte di uno staff affiatato e competente, composto anche da tante altre figure egualmente importanti: Andreas Theiner (turismo), Helmuth Gunsch (ristori), Martin Thöni (percorso), Thomas Prieth (amministrazione), Othmar Wiedenhofer (percorso, motociclisti), Jürgen Gaiser (direzione gara), Stefanie Winkler (amministrazione), Vicky Pircher (info-point), Samanta Calvo (team), Mike Gurschler (percorso), Hassan Hofer (Start) e Julia Hensel (Ok-Chefin).

Markus, pronti ad una nuova sfida? A che punto siamo?

“Siamo quasi pronti. Manca poco al 1° giugno e abbiamo ancora del lavoro da svolgere. Comunque la maggior parte è fatta, restano gli impegni che si possono completare solo a ridosso della gara”.

Quali sono le difficoltà principali nell’allestire la gara?

“Per organizzare un evento del genere bisogna ricordarsi di tantissime cose.

Con l’esperienza accumulata durante gli anni si crea ovviamente un bacino di conoscenza che permette di limare le imperfezioni.

Se dovessi dire cos’è più impegnativo direi la preparazione del percorso e il dialogo con i privati.

Richiedono impegno anche l’organizzazione dei volontari, il marketing per acquisire partecipanti, e i contatti regolari con gli sponsor”.

Quanti volontari avete a disposizione? Quali organizzazioni e sponsor vi supportano?

“Abbiamo circa 300 volontari.

Da coordinare anche le persone della Croce Bianca, i Vigili del Fuoco, il Soccorso Alpino, la Polizia Stradale, l’associazione incaricata di gestire la festa in zona d’arrivo, i motociclisti, il personale video-foto, mentre come sponsor abbiamo i comuni della zona, le associazioni turistiche e ovviamente le ditte private”.

Ortler Bike Marathon è già un marchio vincente che chiama a competere i migliori bikers, come ci siete riusciti?

“I team di professionisti normalmente si presentano in autonomia, per quanto ci riguarda abbiamo contattato qualche ciclista professionista anche attraverso i canali social”.

Quali i favoriti per vincerla?

“Al momento ancora non si può dire. Di solito molti di essi si presentano all’ultimo momento. Attualmente direi che tra i maschi Paez è uno dei più forti. Tra le donne la svizzera Süss e ovviamente la Nisi tra le migliori”.

Quali sono le difficoltà e le bellezze lungo i percorsi?

“Nel percorso marathon la prima salita è il tratto più duro. Con circa 1.400 metri di dislivello di ininterrotta salita resta poco tempo per riposare.

Inoltre ci sono da percorrere tratti molto ripidi.

Per quanto riguarda il percorso classic, invece, direi che la salita dopo Planol è una delle più difficili da affrontare.

Tra le bellezze del percorso bisogna contare sicuramente la zona intorno al Lago dei Preti, la torre di Curon, la zona di Mösl, Castel Coira, il monastero di Monte Maria, tutti i nostri paesini di montagna e ovviamente la città medievale di Glorenza”.

Quali attività di contorno offrite oltre alla gara? Anche i mini-bikers si potranno divertire…

“Nella zona d’arrivo abbiamo previsto, oltre ai consueti festeggiamenti, anche un percorso tecnico per bambini.

Offriamo divertimento per tutti e alla portata di tutti”.

Meteo

Meteo Glorenza (BZ) e previsioni del tempo per oggi, domani e i prossimi 15 giorni.

Mini Ortler Bike Marathon

L’iscrizione alla divertente sfida per bambini potrà avvenire solamente sul posto, al momento del ritiro pettorali, venerdì 31 maggio dalle ore 14 alle ore 20 e sabato 1° giugno dalle ore 6 alle ore 7.

Partenza alle ore 9, con uso del casco obbligatorio.

Ogni bambino riceverà direttamente al traguardo una medaglia e delle sorprese come gadget.

La partecipazione è gratuita e la gara sarà non competitiva, dunque senza cronometraggio.

Mini Ortler Bike Marathon

Mini Ortler Bike Marathon

Pacco gara 2019

Contiene: prodotti tipici, pettorale con transponder, materiale di montaggio, materiale informativo, voucher per il “pasta party” inclusivo di bevanda e sport bag su richiesta.

La novità 2019 è infatti la possibilità di registrarsi con o senza pacco gara.

In quest’ultimo caso la riduzione di prezzo sarà di 15 euro. Le iscrizioni ammontano a 65 oppure 80 euro entro il 28 maggio.

Ortler Bike Marathon – Pacco gara 2019

Percorsi

Quale contest di mountain bike può garantire un’organizzazione esemplare, il passaggio all’interno di manieri, monasteri, e una sfilata caratteristica accanto a laghetti e suggestivi paesini di montagna?

Ortler Bike Marathon del 1° giugno la risposta.

La caratteristica Glorenza sarà come sempre il quartier generale della manifestazione, il borgo medievale altoatesino è una perla da non mancare e riserverà un’accoglienza regale a tutti gli ospiti ‘cultori’ delle ruote grasse.

I tracciati classic e marathon sono stati entrambi confermati in toto, il primo si compone di 90 km e 3000 metri di dislivello, interessando i seguenti comuni ed attrazioni turistiche: Glorenza, Malles, Burgusio, Monastero di Monte Maria, Chiesa di Santo Stefano, Klostersäge, Lataschg, Prämajur, Plantapatsch, malga Platzeralm, maso Greinhof, Resia, Curon, San Valentino alla Muta, Dörfl, Alsago, Planol, Malettes, Mösl, Mazia, maso Schlosshof, maso Lochhof, Castel Coira, Glorenza

La prima erta sarà uno dei tratti più difficoltosi da affrontare, ininterrotta e per un totale di 1.400 metri di dislivello, e i bikers dopo essersi lasciati alle spalle le mura di cinta di Glorenza transiteranno all’interno dell’Abbazia di Monte Maria, all’assalto della tosta salita del Lago dei Preti, “Cima Coppi” a 2230 metri di quota.

Ascese da fiato corto nell’azzurro dell’Alto Adige, nelle quali è fondamentale rimanere in gruppo e non perdere contatto, in direzione Val di Zerzer, dove i bikers iniziano a scorgere il suggestivo campanile sommerso del lago di Resia, proseguendo per Planol e in impennata verso Mösl e Mazia, scendendo poi verso lo spettacolare passaggio a Castel Coira fino all’ultimo tratto in pianura prima di chiudere tra i portici di Glorenza.

L’itinerario classic sarà invece ben più abbordabile, con 51 km di lunghezza e 1600 metri di dislivello adatti a tutti i ‘pedali’ e condizioni di forma, sempre con partenza dal caratteristico borgo di Glorenza, attraversando poi nell’ordine: Malles, Burgusio, San Valentino alla Muta, Dörfl, Alsago, Planol, Malettes, Mazia, maso Schlosshof, maso Lochhof, Castel Coira, Sluderno, prima di tornare nuovamente a Glorenza. Il punto più dispendioso in questo caso sarà l’impervia erta una volta passato Planol, complicata ma allo stesso tempo allettante per chi ama fatica e mountain bike.

I percorsi verranno tracciati a fine maggio e i punti difficili come discese tecniche e ripide, curve, e i ristori, saranno segnalati con appositi cartelli ben individuabili. Il chilometraggio è indicato in maniera decrescente in base ai chilometri mancanti all’arrivo, e all’inizio delle salite più impegnative e importanti ci sarà un cartello che mostrerà le caratteristiche dell’ascesa (dislivello, pendenza, lunghezza).

Marathon

Ortler Bike Marathon - Cartina percorso Marathon 2019

Ortler Bike Marathon
Cartina percorso Marathon 2019


Ortler Bike Marathon - Altimetria Marathon 2019

Ortler Bike Marathon
Altimetria percorso Marathon 2019


Lunghezza
0
Km

Dislivello
0
m

Classic

Ortler Bike Marathon - Cartina percorso Classic 2019

Ortler Bike Marathon
Cartina percorso Classic 2019


Ortler Bike Marathon - Altimetria Classic 2019

Ortler Bike Marathon
Altimetria percorso Classic 2019


Lunghezza
0
Km

Dislivello
0
m

Premi

I premi in denaro verranno consegnati ai primi dieci concorrenti Open (Elite+U23) maschile e femminile dei due percorsi di 51 km e 90 km e ai primi cinque della categoria Juniores (51 km) maschile e femminile.

Le premiazioni di questi ultimi si calcoleranno in base all’ordine di arrivo, mentre per quanto riguarda le categorie singole verranno celebrati i primi tre classificati in base al “real time” con premi in natura.

Il comitato avvisa che la premiazione avverrà alle ore 16 nell’area sportiva di Glorenza, e che dopo le ore 19 non verranno più consegnati premi.

Programma

Venerdì 31 maggio dalle ore 14 alle ore 20 ritiro pettorali e iscrizioni in loco, mentre a partire dalle ore 14 ci si potrà ristorare con cibo e bevande all’area sportiva di Glorenza.

Alle ore 18 riunione tecnica e alle ore 19 riunione informativa.

Sabato 1° giugno il ritiro pettorali sarà dalle ore 6 alle ore 7, posizionandosi in griglia a partire dalle ore 7 e scattando un’ora più tardi col primo scaglione.

L’ultimo partirà alle ore 8.50.

I primi arrivi sono previsti per le ore 10, gli ultimi alle ore 18, con premiazione alle ore 16.

Venerdì 31 Maggio 2019

14:00 – 20:00 Ritiro pettorali/iscrizioni

14:00 Festa con cibo e bevande

18:00 Riunione tecnica

19:00 Riunione informativa

Sabato 01 Giugno 2019

06:00 – 07:00 Ritiro pettorali/iscrizioni

08:00 Partenza 1° griglia

08:50 Partenza ultima griglia

09:00 Gara dei bambini

10:00 Festa con cibo e bevande

10:00 Primi arrivi

16:00 Premiazione

Tempo massimo

Alla Ortler Bike Marathon sono previsti i seguenti cancelli di tempo limite: Plantapatsch ore 11, Sottopassaggio San Valentino ore 14, Maso Puni ore 15, Mazia ore 17 e arrivo entro le ore 18.

Territorio: museo a cielo aperto

In tempi lontani la Val Venosta era popolata dai giganti… e tra questa mitica gente vi era un giovine di nome Ortles che cresceva ogni giorno di più.

La sua statura sembrava non arrestarsi mai, ma con essa cresceva anche la superbia di Ortles.

Venne un giorno però che uno gnomo assai furbo, per punire l’arroganza del gigante, si arrampicò fin sulla testa dell’Ortles, e prese a cantare…

“Povero gigante Ortles, quanto sei piccolo, sei cresciuto ma a cosa serve, se lo gnomo Nudelhopf qui sulla tua testa è più grande di te”.

La belva tentava così di afferrare il nano dispettoso, ma mentre si lamentava e piangeva il corpo si trasformò pian piano in ghiaccio e roccia, rimanendovi per l’eternità.

La Ortler Bike Marathon è ambientata in un vero e proprio museo a cielo aperto, nel quale non si entra in punta di piedi con lo sguardo ammaliato, bensì su… ruote grasse!

La stagione della mountain bike è ufficialmente partita, e l’ora di sfoderare la propria MTB nella venostana Glorenza è giunta, terra di suggestivi manieri, paesaggi mozzafiato e laghetti incantati.

Atleti di prestigio hanno già posto il proprio sigillo sul contest altoatesino, il quale si svilupperà lungo gli itinerari di 90 km e 3000 metri di dislivello (marathon) e di 51 km e 1600 metri di dislivello (classic), apprezzati non solo per la competitività degli stessi, ma anche per i paesaggi a dir poco suggestivi che li caratterizzano.

Le attrazioni culturali attraversate saranno numerose, a cominciare dal teatro di partenza, la cittadina di Glorenza, “Bomboniera dell’Alto Adige”, da sempre luogo affascinante per turisti e passanti, merito dell’atmosfera medievale e della conformazione urbanistica.

I palazzi ed i vicoli del centro storico sono racchiusi all’interno di una delle cinte murarie meglio conservate dell’arco alpino, e non è un caso che Glorenza faccia parte della classifica dei “Borghi più belli d’Italia”.

Altre prestigiose tappe toccate dal passaggio dei bikers saranno l’Abbazia benedettina di Monte Maria, per decenni centro spirituale e culturale di tutta l’alta Val Venosta, ancor oggi centro religioso e culturale, ma il punto clou sarà il campanile sommerso del Lago di Resia che emerge maestoso dalle acque, circondato dalle montagne dell’Ortles e della Vallelunga.

La chiesetta romanica del 14° secolo venne sommersa dopo la costruzione del lago artificiale negli anni ’50 che costrinse centinaia di abitanti di Resia e Curon Venosta ad emigrare nei paesi vicini.

Ma l’offerta sportivo-culturale della Ortler Bike Marathon non finisce qui, suggestivo sarà il passaggio da Castel Coira, struttura medievale trasformatasi in residenza rinascimentale che racchiude affreschi, cappelle e la più grande collezione europea di armature, con ben 50 complete e in ottimo stato di conservazione, appartenute ai Matsch, ai Trapp e al corpo di guardia del castello.

Gli entusiasti del pedale transiteranno anche nel Parco Nazionale dello Stelvio, il più esteso parco nazionale italiano, che abbraccia ben tre regioni.

La cima più elevata del Parco è proprio l’Ortles di cui la manifestazione porta il nome (in lingua germanica), a svettare pacifico e sovrano.

Nel Parco si possono scorgere tutte le zone climatiche alpine, dai boschi ai prati, sino alle malghe e ai ghiacciai a quasi 4000 metri di quota.

Ortler Bike Marathon: museo a cielo aperto.

Ortler Bike Marathon: museo a cielo aperto

Volontari e Servizi

Circa 300 volontari lavorano con impegno al fine di regalare all’appassionato un contorno sportivo con i fiocchi, si occuperanno poi dell’assistenza sanitaria – a disposizione lungo il percorso e all’arrivo – una squadra composta da tre medici e da volontari della Croce Bianca di Malles e della Alta Val Venosta, i Vigili del Fuoco dell’Alta Val Venosta, il Soccorso Alpino e l’AVS Alto Adige.

Il servizio d’ordine verrà invece gestito nuovamente dai Vigili del Fuoco dell’Alta Val Venosta e da tutti volontari lungo il percorso.

Inoltre, la presenza della Polizia Municipale della Val Venosta, della Polizia di Stato, dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Soccorso Alpino GdF e del Soccorso Alpino garantirà la sicurezza.

Testo Copyright © PDPK di Mauro Panzarola. Ogni sua riproduzione è vietata. Tutti i Diritti sono Riservati.

Photos credits: @ortlerbikemarathon

Autore

Mauro Panzarola

Twitter

Mauro Panzarola è un Hosting WordPress Manager ed uno Speaker Sportivo multilingue (francese ed inglese) specializzato in Ciclismo Fuoristrada.

PDPK - Newsletters

Possiamo aiutarLa con WordPress?

Facciamo funzionare la sua installazione WordPress correttamente, in modo sicuro, con prestazioni elevate.

Grazie alle nostre soluzioni di Hosting su misura per Siti Web con WordPress preinstallato, veloce e gestito, potrà usufruire anche della Manutenzione di WordPress core, Tema e Plugins inclusa con ogni nostro Piano Tariffario.

Provvediamo noi a migrare gratuitamente il suo Sito Web in WordPress dal suo attuale Hosting.

Inizia oggi stesso!